Come riciclare jeans usati e rinnovare il guardaroba

Come riciclare jeans usati e rinnovare il guardaroba

Riciclare non è solo una scelta etica all’insegna del rispetto per l’ambiente e di stili di vita green è anche divertente e mette alla prova la nostra creatività. Per questo si parla infatti di riciclo creativo anche nella moda.

I jeans usati sono un capo di abbigliamento che tutte abbiamo nel nostro guardaroba, un capo di abbigliamento vegan style che ben si presta a molte idee di riciclo differenti, tra cui la creazione di borse, cuscini, porta oggetti, pantaloncini, minigonne e persino ciabatte il tutto utilizzando il Jeans, un tessuto sempre originale e bello a maggior ragione quando diventa “vissuto” e vintage. Pronta a saperne di più?

4 Idee per riciclare un vecchio paio di Jeans

1) Creiamo una borsa in Denim

Con il tessuto jeans, versatile e robusto come pochi altri, è possibile realizzare qualsiasi cosa, con la certezza che anche il suo secondo utilizzo sarà caratterizzato da una vita piuttosto lunga. Per ottenere una borsa alla moda, basterà ritagliare i pantaloni qualche centimetro al di sotto del cavallo ed applicare una cerniera dopo aver imbastito il taglio.

Un’idea semplice e rapida: l’importante è disporre di una macchina da cucire ed il gioco è fatto. Tuttavia, in mancanza di uno strumento del genere, è possibile lasciare la borsa aperta come fosse un semplice shopper. Con la stoffa scartata, invece, sarà possibile realizzare toppe e decorazioni da applicare sulla borsa per abbellirla e renderla più originale sprecando il meno possibile dei vecchi jeans e riciclando il più possibile all’insegna del rispetto dell’ambiente che ci piace sempre ricordare quando parliamo di moda.

2) Da vecchio pantalone a fodera

Il tessuto jeans è perfetto per realizzare la fodera per un bel cuscino da sistemare sul divano di casa o sul letto della propria stanza. Per realizzare un cuscino bisogna ritagliare la parte più larga e regolare del jeans ed ottenere due parti perfettamente uguali e sovrapponibili. Fatto ciò, bisognerà cucirle ricordando di lasciare un lato aperto, al fine di inserirvi l’imbottitura, magari recuperata da un vecchio cuscino. Per personalizzare ulteriormente la propria creazione è possibile cucirvi un grosso bottone al centro, oppure una tasca del pantalone che potrà fungere da comodo porta telecomando e far diventare la nostra creazione ancor più originale perchè riciclare è bello ed è anche un esercizio creativo 😉

3) Creare delle ciabatte in Jeans

Per le ciabatte bisognerà realizzare prima la suola, tagliando due rettangoli di stoffa leggermente più grandi delle ciabatte che solitamente si indossano. Dopo aver sovrapposto i due rettangoli bisognerà cucirli lungo tre lati, lasciando aperto uno dei lati corti, nel quale infilare un rettangolo di gommapiuma che serva ad attutire il pavimento. Introdotta la gommapiuma, sarà necessario cucire anche l’ultimo lato, completando la suola. A questo punto, per realizzare la parte superiore delle ciabatte bisognerà applicare alla suola le due tasche posteriori dei jeans, nelle quali infilare i piedi.

4) Minigonna o pantaloncino corto

Chiudiamo questo post dedicato a come riciclare i nostri jeans con un paio di idee che la maggior parte di voi avrà già sperimentato in passato. Anche in tal caso, non occorrerà altro che un po’ di pazienza ed un minimo di dimestichezza con ago e filo. Se il jeans è passato di moda o è troppo lacero all’altezza delle ginocchia, è possibile trasformarlo in una minigonna o in un paio di pantaloncini perfetti per la bella stagione estiva!